Annalisa Strada e Irene Spini protagoniste di Rosso

Si chiamerà “Rosso” la nuova collana che Giunti Editore dedicherà ai giovani lettori; una collana che tratterà il tema delle dinamiche relazionali parlando a quei ragazzi che, anche per colpa della pandemia, faticano a sviluppare il loro lato emotivo.
L’idea è il frutto del confronto tra le sei donne, con significative esperienze nel mondo dell’editorie, che compongono il gruppo “Tra le righe”.
«Confrontandoci – ha raccontato la scrittrice franciacortina Annalisa Strada – ci siamo rese conto che tra le proposte letterarie mancava qualcosa calibrato sui lettori di oggi, lettori di una generazione assetata di esperienze, affetti e sogni. E’ nata così l’idea di Rosso, che Giunti non solo ha accolto subito cogliendone il senso, ma che ha sostenuto con cura e attenzioni particolari».
«La collana – ha concluso Annalisa Strada – è dedicata alle lettrici dai 12 ai 16 anni, ed è suddivisa per fasce di età. Si parte con “Rosso Fragola”, che con i suoi racconti brevi è adatta alle lettrici più giovani; si passa a “Rosso Corallo”, per le lettrici più romantiche, consigliato dai 14 anni; mentre alle lettrici più mature è dedicato “Rosso Fuoco”».
Oltre ad Annalisa Strada, di questa squadra di donne autrici fanno parte anche la figlia Irene Spini, la bresciana Laura Ogna, oltre a Lodovica Cima, Gianna Re e Laura Orsolini.