Rovato – Il movimento Ippocrateorg apre i suoi ambulatori

Durante il periodo pandemico, sono stati più di 70mila le donne e gli uomini curati dall’associazione IppocrateOrg. Tutto questo è stato possibile grazie a medici che hanno studiato, fatto ricerca clinica e superato il protocollo della “tachipirina e vigile attesa”.
Ad oggi il Movimento IppocrateOrg ha deciso di strutturarsi sul territorio e aprire i suoi ambulatori. Continuando ad occuparsi di Covid, i medici si rivolgeranno a tutte le altre patologie, con l’imperativo morale di rendere disponibile a tutti l’accesso a cure di prevenzione primaria e medicina personalizzata in un’ottica di Medicina di base territoriale. A riguardo da pensare che a proporre un’iniziativa del genere siano singoli medici e non il Ministero della Salute che, al contrario, in questi anni ha lavorato per l’espropriazione della medicina territoriale in un’ottica di tagli e privatizzazione.
Oltre a quello sito in Rovato, l’Associazione aprirà due ambulatori nel milanese; il primo a Milano, in zona centrale, e il secondo a San Donato Milanese.
Si tratta però solo dell’inizio perché gli ambulatori di IppocrateOrg saranno presto presenti su tutto il territorio nazionale. Dal mese di luglio apriranno in Emilia-Romagna, Piemonte, Veneto e Trentino-Alto Adige, sino ad arrivare per la fine dell’anno a coprire le restanti regioni d’Italia e Svizzera.
«Con l’apertura degli ambulatori – ha dichiarato Mauro Rango fondatore dell’associazione –, IppocrateOrg vuole continuare ad essere un punto di riferimento per i cittadini disorientati e preoccupati dalla situazione del sistema sanitario, chiaramente messa in luce dall’emergenza pandemica, IppocrateOrg vuole promuovere il ritorno ad una sanità che metta al centro della propria azione la persona e il suo reale benessere».
I centri medici di IppocrateOrg offriranno un servizio di diagnostica per permettere di velocizzare le tempistiche delle analisi, anche domiciliare. Presenti inoltre in ciascun ambulatorio psicologi e legali, specializzati in materia sanitaria.