Zaino in spalla: laghetti di Bruffione

Oggi andiamo insieme ai laghetti di Bruffione partendo dalla piana del Gaver, per un’escursione di facile percorrenza, solo in alcuni tratti la pendenza è abbastanza impegnativa, e molto panoramica adatta davvero a tutta la famiglia.

Per raggiungere il nostro punto di partenza dobbiamo recarci al Gaver seguendo la strada che da Bagolino porta in Val Dorizzo e quindi arrivare in Gaver.

Una volta giunti alla piana del Gaver parcheggiamo la nostra auto nei pressi del bar Bruffione, dove, a pocca distanza, una brevissima strada sterrata scende al sottostante torrente Caffaro, lo attraversiamo, e proseguiamo a destra lungo la mulattiera tra abeti secolari che ci porta alla Piana del Bruffione, e agli omonimi laghi, e volendo anche alla cima del Bruffione stesso.

In breve arriviamo alla Malga Vaimane che si oltrepassa proseguendo sul versante Sud-Est della Punta Valdì e attraverso la parte alta del Vendolaro di Bruffione.

Continuiamo quindi a camminare fino ad uno stretto passaggio che immette nella Valle di Bruffione.

Dal passo poi, tenendo la sinistra, tocchiamo la Malga di Bruffione Basso a 1752 mt.

Successivamente lasciamo la mulattiera e si scende verso destra e passiamo il ponticello che attraversa il torrente.

Superiamo poi la piana erbosa e proseguiamo verso destra lungo il sentiero n° 413 riprendendo a salire.

Arriviamo quindi nei pressi di una malga su un dosso di rocce arrotondate adiacenti ai laghetti di Bruffione a 1887 mt, contornati da tracce di sentieri percorribili, dopo circa un’ora e mezzo di cammino.

Attorno ai laghetti, fra l’altro sono state rinvenute selci lavorate, ed altro materiale litico di origine preistorica.

Qui ci rilassiamo un po’ ammirando il magnifico panorama che ci circonda, e dopo poco riprendiamo il cammino per far ritorno alla nostra automobile attraverso lo stesso sentiero fatto per salire.