• Continua la Sagra del Contadino di Mairano

    Coltiviamo la tradizione: è questo il motto della XIV edizione della Sagra del Contadino di Mairano, appuntamento entrato nel cuore di migliaia Read More
  • Aperte le iscrizioni per il Canta Sulzano del 5 ottobre

    Nell'ambito della 14^ Sagra del Cinghiale in programma a Sulzano, per la giornata di venerdì 5 ottobre - alle ore 20:30 -, è previsto Read More
  • Eatinero a Cremona

    Dal 28 al 30 settembre, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona​, in collaborazione con Confesercenti della Lombardia Orientale, Read More
  • La nuova stagione del Teatro Comunale Odeon

    20 anni di programmazione, di intenso lavoro, di cambiamenti. 20 anni di attività costante, di impegno condiviso, di sfide raccolte e vinte, Read More
  • Luca Carboni al Gran Teatro Morato

    Sabato 3 Novembre al Gran Teatro Morato c'è Luca Carboni! “Una grande festa” fin dal primo ascolto suona come uno dei grandi Read More
  • Angelo Pintus torna a Brescia

    Dopo il grande e crescente successo degli ultimi anni, Angelo Pintus è pronto a tornare in tour nei principali teatri italiani. A Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

RadioGiornale Pomeriggio

  • Venerdì, 14 Settembre 2018 07:35
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale del 14 Settembre 2018 – Pomeriggio

 

La Guardia di Finanza e la Polizia di Stato di Brescia, dirette e coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione, nelle prime ore della mattinata odierna, ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Brescia, nei confronti di un ventenne del Bangladesh, richiedente asilo sul territorio nazionale, per il reato di apologia di terrorismo. Più nel dettaglio, l’attività di indagine trae origine dal costante monitoraggio della rete internet, ai fini di prevenzione e contrasto del terrorismo di matrice islamica. In tale ambito, la Polizia di Stato aveva individuato un profilo facebook utilizzato anche a scopo propagandistico. Il monitoraggio giornaliero del profilo rilevava contenuti comprovanti una crescente adesione all’ISIS e, dunque, un suo contestuale percorso di radicalizzazione. Oltre alle immagini e alle scritte, il profilo conteneva diversi video violenti, inneggianti affinché venisse inviato sulla terra un altro “eroe” come Saddam Hussein, ovvero video propagandistici della vita eterna concessa a chi muore in nome di Allah contro le oppressioni del mondo occidentale. Il GICO della Guardia di Finanza del Nucleo PEF di Brescia si è concentrato sull’identificazione del “titolare” del profilo. I Finanzieri notavano che il soggetto aveva condiviso con gli altri internauti gli orari dell’alba e del tramonto, necessari per pregare secondo la religione musulmana, postando una fotografia contenente i punti cardinali di un Comune del bresciano, poi identificato come Montichiari. Intuendo che il soggetto ivi dimorasse, venivano attenzionati gli sfondi delle fotografie, individuando il sito in cui erano state scattate. Da qui l’individuazione della struttura di accoglienza profughi, richiedenti asilo politico.

 

Negli ultimi giorni, nella provincia di Brescia e in particolare nella bassa bresciana, alcuni individui senza scrupoli, sfruttando la preoccupazione e il forte timore causato dalla diffusione del batterio della “legionella”, hanno posto in essere alcune truffe e tentativi di truffa, asportando denaro e monili – spesso ricordi di vita – a cittadini indifesi e con limitate capacità di reazione causate dallo stato emotivo e dall’età. I malviventi, solitamente due, si presentavano presso abitazioni di persone anziane e, riferendo di essere dipendenti comunali/aziende di fornitura idrica incaricati di effettuare campionamenti dell’acqua potabile, con artifizi e raggiri hanno fatto riporre monili e denaro in posti “sicuri”, solitamente nel frigorifero, asseritamente per non danneggiarli con l’uso di soluzioni chimiche necessarie per testare l’acqua.

 

Successivamente , distratte le vittime, si appropriavano degli oggetti preziosi. I Carabinieri avvertono che non sono previsti campionamenti in casa di nessuna natura e di invitarli a chiamare il numero di pronto intervento per qualsiasi dubbio in merito ed ogni qualvolta un presunto incaricato di pubblico servizio o Forza dell’Ordine dovesse presentarsi sulla soglia di casa e chiedere di entrare per svolgere asserite verifiche.Ad oggi risultano circa 10 casi di truffa consumata/tentata di cui 5 nella bassa bresciana.

 

SPORT:

L'Associazione Volontari del Sebino Onlus organizza per Domenica 16 Settembre la Lake Run Marone con partenza alle ore 9.00 da via Lungolago Marconi a Marone. Da lì i partecipanti potranno scegliere se fare i 4 o i 9 chilometri del percorso asfaltato.