• Continua la Sagra del Contadino di Mairano

    Coltiviamo la tradizione: è questo il motto della XIV edizione della Sagra del Contadino di Mairano, appuntamento entrato nel cuore di migliaia Read More
  • Aperte le iscrizioni per il Canta Sulzano del 5 ottobre

    Nell'ambito della 14^ Sagra del Cinghiale in programma a Sulzano, per la giornata di venerdì 5 ottobre - alle ore 20:30 -, è previsto Read More
  • Eatinero a Cremona

    Dal 28 al 30 settembre, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona​, in collaborazione con Confesercenti della Lombardia Orientale, Read More
  • La nuova stagione del Teatro Comunale Odeon

    20 anni di programmazione, di intenso lavoro, di cambiamenti. 20 anni di attività costante, di impegno condiviso, di sfide raccolte e vinte, Read More
  • Luca Carboni al Gran Teatro Morato

    Sabato 3 Novembre al Gran Teatro Morato c'è Luca Carboni! “Una grande festa” fin dal primo ascolto suona come uno dei grandi Read More
  • Angelo Pintus torna a Brescia

    Dopo il grande e crescente successo degli ultimi anni, Angelo Pintus è pronto a tornare in tour nei principali teatri italiani. A Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

RadioGiornale Week-end

  • Sabato, 10 Marzo 2018 10:51
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale Week-end

 

A febbraio, tra la metà e la fine del mese, erano entrati in azione in due negozi rivenditori di moto e accessori a Urago d'Oglio e Castegnato. La notizia di questi giorni, è che a operare sarebbe stata la stessa banda, tra l'altro ripresa dalle telecamere di videosorveglianza di cui sono dotate le due attività commerciali. Il gruppo criminale si è mosso nelle due circostanze a bordo di un furgone Iveco Daily che è risultato essere stato rubato in provincia di Milano. Alla moto concessionaria di Urago i malviventi avevano agito portando via materiale e mezzi per un valore totale di 30 mila euro, oltre i danni per riparare l'effrazione. A Castegnato, invece, sono spariti 50 mila euro come costo del bottino. Di certo non si trattava di una banda di sprovveduti, tanto da muoversi nell'arco di pochi minuti e di far sparire le tracce della loro presenza. Ma l'azione è stata ripresa dalle telecamere e i video sono stati consegnati ai carabinieri di Chiari che ora indagano.

 

Ieri pomeriggio, una cascina nella zona di Conte Cocchetti a Rovato, proprio ai piedi del Montorfano, ha preso fuoco. E' stato chi era presente sul monte per una passeggiata in quel momento, intorno alle 16,30, a dare l'allarme e ad allertare i vigili del fuoco. Dalla struttura si levava una colonna di fumo alta decine di metri e che si notava da diversi chilometri di distanza. La causa del rogo potrebbe essere imputabile a un corto circuito che poi ha coinvolto anche un deposito di legna e di altro materiale presente sul posto. Per fortuna l'intervento degli operatori antincendio è stato tempestivo per isolare le fiamme ed evitare che raggiungessero la parte abitata della cascina. Il deposito di legname, invece, è finito in cenere. Le operazioni di spegnimento sono andate avanti fino alla serata e per fortuna non ci sono stati feriti né animali coinvolti.

 

Quella di oggi, è l'ultima mattina entro la quale i genitori dei bambini iscritti agli asili devono presentare la documentazione necessaria che attesti la vaccinazione obbligatoria per poter continuare ad accedere ai servizi dell'infanzia. Cioé, andare a scuola senza problemi. Tuttavia, in Italia si parla di circa 30 mila bimbi che non sarebbero in regola e che quindi rischiano l'esclusione. Due casi del genere arrivano anche dal territorio bresciano. Si fa riferimento, per esempio, all'asilo "Tomaso Bertoli" di Pontoglio dove ieri, una madre che è andata a prendere il figlio al termine delle lezioni, si è vista presentare una comunicazione. In pratica, si chiede alla famiglia di regolarizzare la posizione del piccolo studente, altrimenti potrebbe scattare l'inibizione. Stessa situazione arriva da Montichiari, dall'asilo "Treccani".
Nei giorni scorsi i carabinieri bresciani della stazione di Marone, con l'aiuto di un cane pastore tedesco dell'unità cinofila di Orio al Serio, hanno condotto un'operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e portando all'arresto di due persone. E' successo a Montisola, dove i militari tenevano controllati con alcuni servizi di osservazione e pedinandoli due uomini di 26 e 46 anni residenti sull'isola. E' stato proprio l'animale a consentire alle forze dell'ordine di scovare la droga e altre attrezzature nelle abitazioni dei due pusher. I due spacciatori sono stati arrestati e nelle ultime ore sono comparsi al tribunale di Brescia per il giudizio per direttissima in cui si sono visti convalidare l'arresto.

 

Ieri, alcuni studenti che frequentano l'Istituto superiore "Copernico" di Brescia, si sono resi protagonisti di un'azione positiva nell'aiutare una ragazza che era stata derubata del cellulare. Era circa mezzogiorno quando, nei pressi del parco Gallo, la giovane stava aspettando alla fermata dell'autobus che arrivasse il mezzo pubblico sul quale salire e per poi tornare a casa. In quegli stessi minuti ha chiamato il padre, guardia penitenziaria, avvisandolo del fatto che a breve sarebbe rientrata. A quel punto un uomo, di origine straniera, le si è avvicinato con un atteggiamento sospetto e fingendo disinteresse. Ma poi è entrato in azione prendendo il cellulare alla ragazza e per darsi alla fuga. La vittima lo ha inseguito per alcuni metri e urlando attirando l'attenzione proprio di alcuni studenti del liceo bresciano. Questi hanno rincorso lo straniero e sono riusciti a bloccarlo facendosi consegnare il telefono che hanno restituito alla depredata. I carabinieri, giunti sul posto, ora indagano sull'autore del furto e che è stato bloccato.

 

Ieri sera si è rischiata la tragedia lungo la statale 45 bis Gardesana a Nuvolera, alle porte di Prevalle, proprio nei pressi dello svincolo. Intorno alle 19 un'auto condotta da un uomo e con a bordo anche la figlia di soli 5 anni ha preso improvvisamente fuoco. L'autista ha quindi subito accostato nello spiazzo della stazione di servizio Totale Erg, a poca distanza dalle pompe di carburante. Una situazione che ha rischiato di provocare altri grossi problemi, mentre i due occupanti hanno abbandonato il veicolo. Si sono quindi mossi il responsabile dell'area di servizio, il gestore del bar presente sul posto e un'altra persona che con gli estintori si sono prodigati per spegnere le fiamme della vettura. In seguito sono arrivati anche i vigili del fuoco che hanno domato il rogo e ripristinato la sicurezza sul posto.

 

 

METEO:

PREVISIONE PER DOMENICA 11 MARZO 2018

Stato del cielo: coperto su tutta la regione, in tarda serata possibili schiarite sui settori occidentali.

Precipitazioni: deboli sulla bassa pianura, moderate su alta pianura, Appennino ed Alpi, da moderate a localmente forti su Prealpi e relativa fascia pedemontana; anche a carattere di rovescio o temporale, più intense tra mattina e primo pomeriggio. Neve abbondante sulle Alpi oltre i 1700-1900 metri; quota neve in calo fino a 1300 metri circa dal tardo pomeriggio partendo da ovest.

Temperature: minime stazionarie in pianura, in aumento in montagna; massime stazionarie o in lieve calo. In pianura minime intorno a °C, massime intorno a °C.

 

 

PALCOSCENICO:

Nella giornata di domani, Brescia offre straordinarie opportunità culturali e di approfondimento in occasione della riapertura della Pinacoteca e della grande mostra dedicata a Tiziano e alla pittura del Cinquecento tra Brescia e Venezia. Numerosi appuntamenti dalle 9.30 alle 15.30. Non mancate!

 

 

Data di pubblicazione: 10/03/2018