• Fino a Domenica sera a Ome c'è il "Bimbo Day"

    Fino a domenica sera in località Maglio, a Ome, arriva il Bimbo Day. Due giornate di divertimento assicurato per grandi e piccini Read More
  • The Dream Syndicate al Vittoriale

    The Dream Syndicate nascono nel 1981 a Los Angeles dalle ceneri dei Suspects. La band fa il suo esordio nell'82 con l'omonimo Read More
  • Ecco le date e le piazze del Radio Bruno Estate 2018!

    Saranno 5 le date del Radio Bruno Estate 2018: si parte da Cesenatico il 6 luglio, poi Mantova il 14 luglio, Carpi Read More
  • 10° edizione: Notte bianca Isorella

    Notte Bianca di Isorella Dalle ore 19.30 di sabato 30 giugno alle ore 04.00 di domenica 01 luglio - Divertimento, musica, arte, allestimenti, Read More
  • Travagliato in festa: venerdì 29 giugno

    Festa dei Santi Patroni Pietro e Paolo Tutto il meglio del commercio e dell'artigianato, insieme a musica, specialità gastronomiche, intrattenimento per grandi Read More
  • I Franz Ferdinand a Tener-A-Mente

    Tra le migliori band del panorama indie-rock mondiale, i Franz Ferdinand hanno pubblicato lo scorso 9 febbraio su etichetta Domino "Always Ascending", Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

In scena La chimica invisibile: sei grandi scienziate

  • Lunedì, 19 Febbraio 2018 09:38
  • Pubblicato in Palcoscenico

Andrà in scena venerdì 23 febbraio 2018 alla Residenza Vittoria di Brescia del Gruppo Korian, leader nell'offerta di servizi residenziali e assistenziali per l'invecchiamento di qualità, la rappresentazione teatrale "La chimica invisibile", di Andrea Albertini e con la regia di Bruno Fusca. Uno spettacolo che racconterà la vita di alcune geniali donne del passato: figure femminili che grazie alle loro menti hanno contribuito con scoperte straordinarie al progresso.

 

Sei monologhi per sei scienziate: Ada Lovelace Byron, Mariam Al Ijliya, Marie Curie, Hedy Lamarr, Mileva Maric, Sofia Kovalevskaya. Donne eccezionali che sono state capaci di creare il primo software della storia, costruire strumenti per esplorare il mondo, vincere premi Nobel, inventare un modello per scambiare informazioni gettando le basi per la comunicazione senza fili, contribuire in maniera misteriosa alla teoria della relatività, ottenere la prima cattedra universitaria nel 1889.

 

Uno spettacolo teatrale che vuole essere più di un semplice momento culturale, esortando le giovani donne a intraprendere con forza un percorso scientifico che si spinga oltre i pregiudizi e gli stereotipi tipici della nostra società. E proprio per far arrivare questo importante messaggio ai più giovani, la Residenza Vittoria ha aperto le sue porte agli studenti del Liceo Scientifico Copernico per poter assistere allo spettacolo.

 

La rappresentazione teatrale, aperta al pubblico e con ingresso gratuito, si terrà il 23 febbraio 2018 alla Residenza Vittoria, in Via Calatafimi 1 a Brescia presso la sala Piazza Vittoria alle ore 16:30.

 

data di pubblicazione: 19/2/2018