• A Padernello cose mai viste

    Il Castello di Padernello ospiterà il 12 e 13 maggio 2018 la prima edizione dell'evento handmade e riciclo "Padernello Cose Mai Viste". Read More
  • Appuntamenti ai Musei bresciani

    Una settimana tutta da vivere per diffondere conoscenza e cultura con un calendario ricchissimo tra mostre, eventi e linguaggi espressivi differenti, anche Read More
  • Anastacia arriva a Brescia!

    La leggenda del pop Anastacia – la fantastica voce dietro ai clamorosi successi 'I'm Outta Love' e 'Left Outside Alone' – torna in Europa Read More
  • Fabri Fibra: le Vacanze Tour 2018

    Lunedì 9 luglio in Piazza Loggia a Brescia. Dopo il grande successo del tour autunnale nei più importanti club d'Italia, durante il Read More
  • I Franz Ferdinand a Tener-A-Mente

    Tra le migliori band del panorama indie-rock mondiale, i Franz Ferdinand hanno pubblicato lo scorso 9 febbraio su etichetta Domino "Always Ascending", Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

RadioGiornale Sera

  • Venerdì, 12 Gennaio 2018 12:42
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale del 12 Gennaio 2018 - Sera

 

Ha lasciato la figlia di due anni chiusa in auto per entrare in un negozio e fare acquisti. A notare la piccola, che dormiva sul seggiolino, sono stati alcuni passanti che, temendo il peggio, hanno immediatamente allertato il 112. L'episodio nella tarda mattinata di oggi nel parcheggio del centro commerciale Campo Grande di Brescia. La chiamata è scattata poco dopo le 11: sul posto si sono precipitate un'ambulanza in codice rosso, una squadra dei Vigili del Fuoco e una Volante delle Polizia di Stato. Tutto si era però già risolto prima dell'arrivo delle forze dell'ordine: la donna aveva già fatto ritorno alla macchina, mentre la piccola avrebbe continuato a dormire beatamente e non si sarebbe accorta di nulla. Sull'accaduto indaga la polizia: la donna rischia una denuncia per abbandono di minore.

 

A seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini e commercianti, alla fine del mese di agosto 2017 gli agenti del distaccamento Centro Storico hanno avviato le indagini e hanno individuato il responsabile di molestie nei confronti di alcune donne: un trentaduenne ghanese senza fissa dimora, clandestino sul territorio nazionale, che in passato era già stato fermato e identificato. La Polizia Locale ha quindi tenuto costantemente sotto controllo i suoi movimenti, per evitare che tornasse a dare fastidio. Gli agenti hanno poi raccolto le testimonianze e hanno acquisito le denunce da parte delle vittime.
Dopo aver informato l'autorità giudiziaria e la Questura, il Comando è riuscito a fermare il ghanese, cogliendolo sul fatto. Un'agente della Polizia Locale in abiti civili è stata avvicinata dall'uomo e, poiché questi ha cercato di molestarla, è stato arrestato e accompagnato in via Donegani. A suo carico è stato emesso un decreto di accompagnamento al Centro di identificazione ed espulsione di Bari.

 

Dopo giorni di osservazioni e pedinamenti i Carabinieri di Gussago hanno individuato l'abitazione di un valtrumplino noto alle Forze dell'Ordine. Erano settimane che l'uomo, conosciuto per i suoi trascorsi di spaccio, era stato visto aggirarsi nella zona di Gussago, ma anche a Rodengo e Passirano; movimenti tipici di uno spacciatore, sempre guardingo e difficile da cogliere sul fatto. I militari hanno speso giorni per cercare di localizzare l'abitazione del gardonese fino a quando sono riusciti a scoprire che abitava in una piccola frazione montana in un appartamento occupato senza alcun tipo di contratto.
Così dopo un controllo stradale ed il rinvenimento di una modica quantità di stupefacente, è scattata la perquisizione nell'abitazione. A dare man forte ai militari anche un'unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Orio al Serio.
In casa aveva oltre 50 grammi di cocaina con purezza elevata, quasi mezzo chilo di hashish, un bilancino e strumenti per il confezionamento nonché una buona somma di denaro verosimile frutto dell'attività illecita.

 

PALCOSCENICO:
Sabato 20 gennaio alle 21, presso il Teatro Italia di Lonato del Garda, avremo l'opportunità di vivere un viaggio emozionante e coinvolgente nella musica italiana: "Marzo 1943". Un tributo a due grandi artisti, Lucio Battisti e Lucio Dalla, due geni nati per uno strano scherzo del destino a poche ore di distanza nel marzo del '43, con vari pezzi interpretati anche da Mina. Un viaggio meraviglioso fatto di testimonianze, ricordi ed emozioni uniche nello stile di "Bandafaber".

 

TRAFFICO:
Rallentamenti sulla SP237 in direzione est tra Bovezzo e Nave, si procede lentamente anche in via Montelungo in direzione nord.

 

METEO:
PREVISIONE PER SABATO 13 GENNAIO 2018
Stato del cielo: soleggiato su Alpi e Prealpi con ottima visibilità; sulla Pianura possibili nebbie al primo mattino e cielo da poco a parzialmente nuvoloso sui settori meridionali e Appennino.
Precipitazioni: assenti.
Temperature: in lieve calo. In Pianura minime attorno a 0°C massime attorno a 9°C