• Le ricette di Kiki

    Oggi Le Ricette di Kiki propone: PROSCIUTTO E MELONE IN INSALATA Ingredienti: un piatto di insalata mista, 2 o 3 fette di Read More
  • Norah Jones al Vittoriale

    Norah Jones suonerà al Vittoriale al Festival Tener-A-Mente il 24 luglio 2018. Attiva sulle scene musicali dal 2002, il debutto di Norah Read More
  • Il Mart a Sella Giudicarie con tre big dell'arte contemporanea

    E' la mostra Uomo, Natura, Cosmo, realizzata attraverso una sinergia tra l'amministrazione comunale e il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea Read More
  • FeralpiSalò, inizia la campagna abbonamenti

    Carica, determinazione, entusiasmo. In campo e sugli spalti. Quella che è iniziata è una stagione da vivere "Con Il Fuoco Dentro". Con Read More
  • Torna lo street food di Eatinero: appuntamento a Desenzano del Garda

    Dal 26 al 29 luglio, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Desenzano del Garda, arriva per la prima volta Read More
  • Festival Tener-A-Mente: mercoledì 25 luglio arriva Marcus Miller

    MARCUS MILLER in concerto mercoledì 25 luglio 2018 Festival del Vittoriale TENER-A-MENTE Virtuoso del basso, compositore e produttore discografico statunitense, Marcus Miller, Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

RadioGiornale Pomeriggio

  • Mercoledì, 06 Dicembre 2017 08:18
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale del 6 Dicembre 2017 – Pomeriggio

 

Su disposizione della Procura di Brescia i carabinieri di Carpenedolo hanno arrestato un imprenditore bresciano di 56 anni, titolare di un noto calzificio, e il suo braccio destro, un pakistano di 42 anni: sono entrambi accusati di caporalato, rischiano da 1 a 6 anni di carcere. Secondo gli inquirenti, gli stranieri in cerca d'asilo venivano pagati meno di 3 euro l'ora, per circa 10 ore al giorno di lavoro. Ulteriori dettagli saranno resi noti in sede di processo. Toccava al pakistano 42enne reclutare gli operai, che poi sarebbero stati sistematicamente "sfruttati" dall'imprenditore. Dall'inchiesta emergono condizioni di lavoro definite "disumane". Oltre al carcere, con pene ipotetiche da 1 a 6 anni di reclusione, potrebbero arrivare una pioggia di sanzioni: la multa prevista va da 500 a 1000 euro per ogni lavoratore coinvolto.

 

Dei 19 Comuni lombardi che hanno superato la soglia del 65% di separazione dei rifiuti, 11 sono bresciani. Fra questi spicca la performance di Acquafredda che veleggia all'82,1%. In questo segmento spiccano anche i grandi passi avanti compiuti in Valcamonica da Capodiponte, Losine, Ono San Pietro e soprattutto Niardo che in un anno ha incrementato la raccolta differenziata del 43,9%, attestandosi al 73,1%. Nella graduatoria assoluta dei super-ricicloni primeggia Castelcovati all'83%. LA SENSIBILITÀ ambientale della nostra provincia si specchia anche nel crescente numero di Comuni rifiuti free (oggi sono 11), ovvero che producono meno di 75 chilogrammi pro capite di scarti secchi non riciclabili. Al top figura Villachiara dove ogni abitante produce solo 31,7 chilogrammi di scarti non recuperabili. C'è poi il modello Garda nella gestione dell'umido. Gardone Riviera è al primo posto della classifica lombarda con San Felice sul terzo gradino del podio.

 

SPORT:
E 'arrivata nel tardo pomeriggio di oggi la medaglia bresciana alle Paralimpiadi in corso a Città del Messico. Ad aggiudicarsela – nella quarta giornata di gare – è stato Efrem Morelli (nella foto), capitano azzurro e vanto della Polisportiva Bresciana No Frontiere alla terza partecipazione olimpica in carriera. Oltre all'oro nei 50 rana Sb3, Morelli (di origini cremonesi ma bresciano d'adozione) ha anche centrato il nuovo record mondiale completando la prova in 49 secondi. Prossimo appuntamento, giovedì 7 nei 150 misti.