• Thomas il 18 Marzo a Dis_Play

    Dopo lo straordinario successo delle anteprime live, con il sold out al Fabrique di Milano e il bagno di folla all'Atlantico Live Read More
  • Villaggio di Natale al Parco Nocivelli di Verolanuova

    Dal 16 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 siete tutti invitati a respirare l'atmosfera natalizia al VILLAGGIO DI NATALE del Parco Nocivelli! Read More
  • La programmazione del Nuovo Eden: fino a venerdì 22 dicembre 2017

    THE PLACE di Paolo Genovese. Con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher. Commedia romantica. 105'Un misterioso uomo siede Read More
  • Nek-Pezzali-Renga: aggiunte nuove date al tour

    Tre amici. Tre grandi artisti. Tre carriere straordinarie: NEK. MAX. RENGA. Sono loro i protagonisti dell'imperdibile tour che caratterizzerà il 2018: dal Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

RadioGiornale Ore 12.00

  • Mercoledì, 06 Dicembre 2017 08:17
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale del 6 Dicembre 2017 – Ore 12.00

 

Un ragazzo pakistano di 18 anni, residente a Capriolo, è stato aggredito e rapinato alla stazione ferroviaria di Rovato mentre stava aspettando il treno. A un certo punto il giovane si è visto avvicinare un 19enne e un 35enne, entrambi marocchini e poi scoperti essere senza fissa dimora. Lo hanno preso di sprovvista per rubargli il cellulare e tanto che uno di loro, come ha raccontato la giovane vittima, ha estratto persino un cacciavite. Per fortuna è andato a vuoto. Quando la coppia di malviventi ha messo a segno il colpo, sono poi fuggiti lungo i binari sperando di contare nel buio per non essere presi. Invece, i testimoni che erano presenti sul posto in quel momento hanno allertato i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Chiari. A poca distanza dallo scalo ferroviario, hanno preso e arrestato i due criminali, poi portati al carcere di Canton Mombello a Brescia. Sono in attesa della convalida del fermo, mentre il 18enne è stato condotto al pronto soccorso dell'ospedale "Mellini" diChiari dove ha ricevuto una prognosi di 25 giorni. Proprio alla fine di novembre la stazione si è dotata di telecamere di videosorveglianza.

 

C'è grande apprensione tra Sarezzo e Sale Marasino, nel bresciano, per la misteriosa scomparsa di un 48enne e risalente a sabato 2 dicembre. Si tratta di Enrico Usai, originario di Treviso, ma lavoratore da anni in un'azienda del paese della Valtrompia. L'allarme è arrivato in seguito al fatto che dalla Germania, dove l'addetto sarebbe dovuto andare per lavoro e per conto dell'impresa saretina, non si è fatto vedere. Di conseguenza dal Paese estero è partita una chiamata verso il territorio bresciano chiedendo conto di quell'assenza. A Sarezzo hanno iniziato a preoccuparsi, attivando anche i familiari del 48enne. Dell'uomo non si hanno notizie proprio da sabato e martedì, quando la famiglia non ha avuto risposta, sono stati allertati i carabinieri. Si è partiti dalla targa dell'auto di Enrico che in qualche modo, attraverso le telecamere "intelligenti", è stata ritrovata sempre martedì a Sale Marasino. Era in località Pozzuolo, a due passi dal ristorante "Pastina". Questa è una zona centrale per gli appassionati di escursionismo, trekking e camminate, visto che da qui partono praticamente tutti i sentieri verso la Punta Almana, la Corna Trentapassi e il monte Guglielmo. In effetti, il 48enne dal fisico allenato avrebbe potuto parcheggiare per permettersi la passeggiata nel fine settimana. Le attività di ricerca, oltre ai carabinieri, coinvolgono la Protezione civile della Comunità montana, il Soccorso alpino, le unità cinofile e anche l'elicottero. Con l'arrivo della sera e del buio le operazioni sono state sospese e sono riprese oggi.

 

«Stato d'agitazione» alla Eural di Pontevico e blocco del lavoro straordinario. Lo ha deciso ieri l'assemblea dei lavoratori del gruppo metalmeccanico (due siti produttivi con circa 350 lavoratori) dopo il licenziamento di un collega di 54 anni, con trent'anni di servizio.Il severo provvedimento disciplinare è stato impartito dalla direzione aziendale dopo che il lavoratore avrebbe imbrattato la parete di una sala dello stabilimento. «Anche a seguito di un incontro tenutosi dei giorni scorsi - spiegano i sindacati Fiom e Fim - la proprietà non ha voluto rivedere la propria posizione confermando la volontà di risolvere il rapporto di lavoro pur confermando che lo stesso dipendente non ha mai avuto provvedimenti disciplinari in precedenza». Ieri le assemblee sindacali hanno deliberato lo stato di agitazione e il blocco degli straordinari. Nei prossimi giorni verranno decise altre iniziative.

 

PALCOSCENICO:
"Il Natale come non te lo aspetti", la kermesse natalizia del Comune di Brescia, prosegue oggi all'Auditorium del Museo di Santa Giulia alle 16 con "Tutti i volti di Ceruti: altre opere e nuove scoperte", un pomeriggio di studi dedicato al Pitocchetto. A seguire, alle 19, "Frammenti di vita", una narrazione condotta da un operatore museale e un mediatore artistico culturale che interpreteranno il dipinto "Scuola di ragazze" intrecciando la storia dell'opera con la storia personale dell'artista.

 

METEO:
PREVISIONE PER GIOVEDÌ 7 DICEMBRE 2017
Stato del cielo: su Appennino, pianura e Prealpi da irregolarmente nuvoloso a nuvoloso. Su Alpi poco nuvoloso, dal tardo pomeriggio aumento della nuvolosità.
Precipitazioni: assenti o, al più, occasionale pioviggine in serata su Alta Pianura e Prealpi.
Temperature: minime in moderato aumento, massime in lieve calo. In pianura minime intorno a 2°C, massime intorno a 8°C