• Thomas il 18 Marzo a Dis_Play

    Dopo lo straordinario successo delle anteprime live, con il sold out al Fabrique di Milano e il bagno di folla all'Atlantico Live Read More
  • Villaggio di Natale al Parco Nocivelli di Verolanuova

    Dal 16 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 siete tutti invitati a respirare l'atmosfera natalizia al VILLAGGIO DI NATALE del Parco Nocivelli! Read More
  • La programmazione del Nuovo Eden: fino a venerdì 22 dicembre 2017

    THE PLACE di Paolo Genovese. Con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher. Commedia romantica. 105'Un misterioso uomo siede Read More
  • Nek-Pezzali-Renga: aggiunte nuove date al tour

    Tre amici. Tre grandi artisti. Tre carriere straordinarie: NEK. MAX. RENGA. Sono loro i protagonisti dell'imperdibile tour che caratterizzerà il 2018: dal Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

RadioGiornale Mattina

  • Martedì, 05 Dicembre 2017 10:29
  • Pubblicato in Le Notizie

RadioGiornale del 6 Dicembre 2017 – Mattina

 

Prima condannata e poi licenziata: adesso dovrà anche restituire alla Loggia (e dunque ai cittadini) i soldi che a tutti gli effetti si è "fregata". Lo strano caso delle pensioni scomparse, ma pure i risparmi dei defunti: questo (e altro) quanto avrebbe indebitamente sottratto una ex dipendente comunale del Comune di Brescia, all'epoca in servizio all'Ufficio Istituti Residenziali per Anziani e Disabili. Correva l'anno 2009: da dicembre ad aprile (poco più di quattro mesi) sarebbe riuscita a incassare per sé quasi 100mila euro. Anche in questo caso prelevava senza alcuna legittima autorizzazione. La dipendente infedele oggi ha 63 anni: la Corte dei Conti l'ha condannata a risarcire quando derubato. Non è la prima volta che finisce in tribunale: era stata denunciata quando si era venuto a sapere tutto, e condannata nel 2014 a due anni e sei mesi di reclusione per peculato e appropriazione indebita. Poi arrivò anche l'inevitabile (e meritato, stando alla sentenza) licenziamento.

 

Una ragazza di 16 anni è stata investita mentre attraversava la strada in viale Venezia: l'auto l'ha 'caricata' sul cofano e la giovane ha battuto contro il parabrezza, andato in frantumi nell'angolo sul lato del passeggero. Poi il volo di alcuni metri. L'incidente attorno alle 18 di lunedì, lungo una delle arterie più trafficate della città. Tutto è accaduto all'altezza del civico 106: la ragazzina è stata falciata da una Fiat Punto, condotta da una ragazzo, che procedeva in direzione di Sant'Eufemia. Attimi di terrore per la giovane e per quanti hanno assistito alla scena. La 16enne stava attraversando sulle strisce quanto è stata colpita in pieno dall'utilitaria: sbalzata in avanti dopo l'urto contro il parabrezza, è atterrata 5 metri più avanti. Brescia: 16enne investita mentre attraversa in viale Venezia

 

Immediata la chiamata al 112, che, temendo il peggio, ha inviato sul posto due ambulanze in codice rosso. La 16enne avrebbe riportato seri traumi ma non avrebbe mai perso conoscenza: è stata trasportata alla Poliambulanza. Il quadro clinico è stato quindi ridimensionato all'arrivo in ospedale, dov'è stato escluso il pericolo di vita: la giovane è stata ricoverata in codice giallo. Sul posto anche la Polizia Locale di Brescia, che dovrà chiarire la dinamica di quanto accaduto: pare che il ragazzo al volante, complice la scarsa illuminazione del passaggio pedonale, non abbia proprio visto la 16enne, centrandola in pieno.

 

L'energia più preziosa è quella risparmiata. Un concetto a cui l'amministrazione bresciana tiene ed è una delle azioni promesse per il prossimo piano green. Sulle 84mila abitazioni cittadine (di cui 2500 di proprietà della Loggia) e i relativi sprechi energetici emerge che il 79% degli edifici figurano in classi energetiche E, F, G. Le case in classe A sono poco più dell' 1 per cento (400 in tutto). Quelle in classe B solo 1273 (il 3,1%). A suon di «cappotti» ed «isolamenti termici» le case di Brescia potrebbero dimezzare i consumi energetici. E di conseguenza si taglierebbero di un terzo le emissioni inquinanti. Innanzitutto però il grande impegno deve arrivare dai singoli cittadini, che possono sfruttare gravi fiscali al 65% (fino al 70% per i condomini) assicurati fino al 2021. Ma anche la Loggia può fare la sua parte. Partendo dalle tante scuole e dalle 2500 abitazioni di proprietà.

 

Il 72% dei bresciani dichiara di seguire un'alimentazione attenta alla propria salute, adottando comportamenti e accortezze per restare in forma e prevenire il più possibile l'insorgere di patologie. Lo evidenzia l'ultima ricerca dell'Osservatorio di Reale Mutua sul welfare. Quasi tre bresciani su quattro, insomma, fanno della dieta una forma di prevenzione. E una fetta importante di questi non si limita al semplice buon senso, ma lo fa con scelte mirate e consapevoli, che diventano veri e propri "stili di vita": il 39%, infatti, seleziona sempre con cura che cosa mettere in tavola, controllando ingredienti e apporto calorico sulle confezioni, e ben il 44% acquista in prevalenza prodotti integrali e biologici. Ma, accanto a queste scelte più rigorose, come si comportano i bresciani che fanno prevenzione a tavola? Il 64% mangia molta frutta e verdura e una quota analoga limita l'uso del sale. Un ulteriore 39% cerca di contenere il consumo di alcol e il 25% quello di carne rossa. L'attenzione e la cura poste in ambito alimentare non vengono invece impiegate nell'attività fisica. Qui le percentuali si ribaltano: solo il 38% degli abitanti di Brescia dichiara di praticare attività fisica o sportiva regolarmente. Gli altri, a parte un 18% che si dice non interessato, sembrano avere buoni propositi, ma spesso manca loro il tempo per essere più costanti, invece di limitarsi a fare moto una volta ogni tanto (26%), o per iniziare del tutto a praticare (18%).

 

PALCOSCENICO:
Venerdì 8 Dicembre dalle 10.00 sul sagrato della chiesa di Ciliverghe andrà in scena la 7° Grande Festa di Natale: vin brulè, frittelle, caldarroste, espositori, ma soprattutto Santa Lucia con l'asinello. Non mancheranno i tradizionali canti natalizi e i giochi sia per i più piccoli che per i più grandi.

 

METEO:

PREVISIONE PER MERCOLEDÌ 6 DICEMBRE 2017

Stato del cielo: fino al pomeriggio ovunque sereno o poco nuvoloso; verso sera annuvolamenti per nubi medio-basse su Appennino e bassa pianura occdentale
Precipitazioni: assenti.
Temperature: minime in lieve o moderato calo, massime stazionarie o in lieve aumento. In pianura minime intorno a -2 °C, massime intorno a 11 °C.