• 60ª Fiera di Lonato del Garda

    Sessant'anni di fiera. Lonato del Garda è pronta e fiera di festeggiare lo storico traguardo in grande stile, dal 19 al 21 Read More
  • "Picasso, De Chirico, Morandi": esposizione dal 20 gennaio al 10 giugno 2018

    Da gennaio 2018 le porte delle più raffinate e importanti dimore di Brescia si apriranno eccezionalmente per mostrare il frutto di un Read More
  • I racconti di Mamma Oca al Teatro Colonna

    Domenica 21 gennaio alle ore 16.30 sul palco del Teatro Colonna, in via Chiusure a Brescia, andrà in scena la compagnia Drammatico Read More
  • Tiziano: la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia

    A Brescia, una grande mostra e un evento, attesi da anni, prenderanno avvio nel mese di marzo 2018. Due importanti iniziative che Read More
  • Fulvio Luciani e Massimiliano Motterle al Ridotto del Teatro Grande

    La Stagione della Società del Concerti prende avvio nel 2018 con un appuntamento dedicato alla musica da camera che riprende il ciclo Read More
  • Piccolo Eden, storie magiche per grandi sogni

    Sta per tornare l’edizione 2018 di PICCOLO EDEN, la rassegna del Cinema Nuovo Eden dedicata ai piccoli spettatori: 4 titoli tra i Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Viaggio nell'Opera

  • Giovedì, 12 Ottobre 2017 14:03
  • Pubblicato in Palcoscenico

Sabato 14 ottobre, con inizio alle 20.45, l'illustre cornice del Teatro Sancarlino a Brescia ospiterà una serata davvero speciale. Verrà infatti presentato "Viaggio nell'Opera, le grandi eroine in Verdi e Puccini", un progetto ideato e scritto dal soprano bresciano Tea Franchi che con il pianista Michele Gatti, anch'esso bresciano, forma "Il Duo Dioniso". L'obiettivo che il Duo si prefigge di raggiungere, attraverso l'iniziativa presentata dall'Associazione EVENTICULTURALI (con il patrocinio della Provincia e del Comune di Brescia) è quello di fare in modo che lo spettatore, un qualsiasi spettatore sia il cultore che il neofita, possa immergersi nell'azione scenica operistica guidato dal Duo e non sia un semplice ascoltatore passivo.

 

Il tutto verrà perseguito attraverso un programma che verrà presentato per la prima volta proprio a Brescia e nel quale si susseguiranno arie tra le più famose del repertorio pucciniano e verdiano, ciascuna preceduta da una breve contestualizzazione, dalla descrizione dell'antefatto e della situazione drammatica, che porterà l'eroina a dare libero sfogo ai suoi sentimenti nell'aria che verrà eseguita. In questo modo il pubblico potrà comprendere appieno le grandi protagoniste delle opere, personaggi che nella serata del Sancarlino emergeranno in tutta la loro umanità, nei loro sentimenti e nelle loro vicissitudini, nella gioia e nel dolore. Tutto questo per quello che non vuole essere un semplice "ascolto" di arie famose, ma un vero e proprio "viaggio", tanto personale quanto suggestivo, all'interno della grande opera. Un programma che sarà aperto da un brano pucciniano ("Donde lieta" di Mimì da "La Boheme") e proseguirà con tre arie di Verdi (tratte da "La Traviata", "La forza del destino" e "Aida") e si concluderà con altri tre celeberrimi brani di Puccini (tratti da "Madama Butterfly", "Tosca" e "Manon Lescaut"). Un "percorso" che il soprano Tea Franchi e il pianista Michele Gatti guideranno con le capacità tecniche, la passione e la personalità che li contraddistinguono e che hanno permesso loro di farsi conoscere ed apprezzare non solo in tutta Italia, ma anche in diversi Paesi del mondo. Sarà questo il "cuore pulsante" di una serata che si prefigge di riservare un occhio di riguardo anche ad un tema costantemente al centro dell'attenzione in questi anni come la condizione della donna, costretta a fare i conti con una violenza del tutto inaccettabile in una società che voglia dirsi civile. Da qui l'organizzazione dell'evento che mira a sensibilizzare l'opinione pubblica in merito a questo gravissimo problema che troppo spesso "irrompe" nella cronaca quotidiana e per sfruttare l'occasione per offrire un aiuto concreto ad una benemerita realtà come la "Casa delle donne". La serata, che sarà ad ingresso libero, verrà infatti accompagnata, per tutti quelli che lo desiderano, dalla possibilità di dare un'offerta libera per sostenere in modo concreto le attività e le iniziative della "Casa delle donne" che ogni giorno si impegna per essere al fianco di tutte coloro che hanno bisogno di aiuto e sono in difficoltà. La maniera più bella per rendere del tutto speciale ed imperdibile la serata di sabato 14 ottobre al Sancarlino e per scoprire l'anima più profonda dell'opera calandola nella vita di tutti i giorni e dei problemi con i quali spesso deve fare i conti la nostra quotidianità.

 

Data di pubblicazione 12/10/2017